rombodituono
Home  Chi siamo?  Contattaci 
Riva, il Cagliari e uno scudetto che non finisce mai... Thu 23 November 2017
Prefazione

Menù del giorno
» Prefazione
  La prefazione del libro di Nanni Boi
» Autore
  Nanni Boi: questo sconosciuto.
» Gigi Riva
  L'uomo, il campione.
» Consulta
  Dai un'occhiata al libro "Un tiro Mancino"
» Diritti
  Informazioni sui diritti di vendita.
» Acquista
  Ecco in pochi passi come averne una copia
» La nostra offerta
  Ecco le nostre offerte per gli emigrati sardi
» Rassegna stampa
  Cosa ne pensano del libro?
» Mondo -X-
  Aiuta Mondo X acquistando il libro!
» Edizioni Kalb
  Visita il sito del nostro editore per maggiori informazioni.
   

Altri servizi disponibili
Serie B 2001-2002:: >> - Leggi le news, gli articoli, i commenti sul Cagliari in serie B nel campionato 2001-2002

Forum Rossoblù:: >> -Discuti in tempo reale sul nostro forum non moderato, per continuare a tifare Cagliari da tutto il mondo!

Newsletter::>> - Notizie, aggiornamenti, sconti, direttamente sulla tua casella di posta, senza muovere un dito...

 
Prefazione al libro "Un Tiro mancino" di Nanni Boi
Riva Per chi aveva 12 anni quando il Cagliari vinse lo scudetto, e non vivendo sull'isola mancava di quella dimensione umana che può dare soltanto l'incrocio casuale con l'idolo in un bar, Gigi Riva era la personificazione di Tex Willer. Le avventure del ranger e quelle del campione appartenevano infatti alla stessa sfera, il mito filtrato da un mass media: un albo che papà ti comprava in edicola il primo, un'immagine televisiva in bianco e nero il secondo. Comprendere il senso di un lavoro collettivo è il segnale che sei diventato un adulto, mentre ciò che ti entusiasma da bambino - perché più semplice e diretto, perché è più facile immedesimarsi - è l'impresa dell'eroe solitario. Così Gigi Riva, che pure confusamente percepivo come un'entità più reale del cowboy dei fumetti, mi sembrava Tex al punto da notare una somiglianza anche fisica tra i due; e il gioco di squadra del Cagliari, ovviamente necessario per la conquista del titolo (cosa che all'epoca mi sfuggiva), era la traslazione dell'aiuto che il ranger riceveva dai suoi amici. Sempre decisivo quando lo chiamavi in causa, Albertosi era un ottimo Kit Carson; giovane, sveglio e legatissimo a Gigi, Bobo Gori pareva il figlio di Tex, Kit; e il talento distante e lunatico di Domenghini ne faceva un diverso esattamente come Tiger Jack, l'indiano che aggiungeva al gruppo di ranger la sua sensibilità altra.
Continua::>>
News

postato il: da:
.

postato il: da:
.

postato il: da:
.

postato il: da:
.

postato il: da:
.


Copyleft © 2001 NoDelay Software Solutions No rights reserved.